44. Veronizia Blu

        Dal rovo all’arancio

        immagine: Chiesa di San Carpoforo, Bissone                              

        fotografia alla chiara fonte

        pagine 16

        febbraio 2010


Veronizia è nata nel 1976. Inizia a scrivere poesie all' età di 16 anni, ma non si prende sul serio.

Solo nel 2010 pubblica con alla chiara fonte il suo primo libro Dal rovo all' arancio .

Attualmente vive e lavora in Sardegna.






PREFAZIONE



Animale ferito
dissennato dissanguato
indeciso sulla fuga
o deciso sull’agguato.
Presto voce al poeta
rido e faccio il verso
confondendone la meta
vi passo di traverso.
Collane di perline
giocattoli cinesi
vasi e candeline
quadrettini appesi
Osservate, acquistate
se volete poi comprate.
caccia grossa, si comincia
mi si vince o mi si lincia.


*


1



Sfregiata alla nascita
da una coscienza bruciante :
vi sfioro ma
non mi vedete,
annuso la scia di vita
che raccolgo.
Assorbo emozioni al neon.
L’arte di passare inosservati
è semplice,
quanto lasciarsi morire.


*


2



Passare la vita a tesserla:
bave elastiche e trasparenti
trattengono i nodi vitali
che frantumerebbero il nostro mondo.
Pulsiamo così, immersi & sospesi
in gozzovigli domenicali
di pesce, arrosti e caffè.
Traditi da uno schianto notturno.


*


3



Perdere il senno
alterando e componendo
la scansione del tempo :
solo grumi,
bruniti & rappresi
da polvere tagliente
controluce.
Continuo ad amarti
mi aggrappo al tuo collo
e da li,
sotto la tua pelle,
vedo i tuoi figli.


*


4



Ti ho pianto
in tutti i luoghi
che ti hanno conosciuto.
Erta collina erbosa,
corpo addormentato,
morbida al tocco scorri.


....