06. Domenico Notari

      Un amore tedesco

     settembre 2003

     pag. 20, racconto


Domenico Notari, architetto, vive e lavora a Salerno. Suoi racconti sono apparsi sulle riviste “Nuovi Argomenti” e “Linea d’ombra”, sulle statunitensi “Webster Review” e “TriQuarterly”, sull’elvetica “Viola” e trasmessi dalla Radio Svizzera di lingua italiana. È stato inserito da Goffredo Fofi nella sua antologia Luna nuova. Scrittori dal Sud (Argo, 1997). Ha pubblicato, tra l’altro, il romanzo L’isola di terracotta (sull’epopea dei ceramisti di Vietri sul Mare negli anni Trenta,  Avagliano, 1999, II edizione 2000), i racconti Ritratti (Ascona Presse, 2004), Un amore tedesco (Alla chiara fonte, 2003)  e i saggi Il cibo nei romanzi di Maigret (paroladidonna.it, 2002), Cinema: immagini, parole e... (AA.VV. Educazione all’immagine, CUES, 2004). È autore del documentario radiofonico a puntate Salerno, un archivio della memoria per”Cento lire” di Radio RAI. Ha collaborato al “Mattino” e al “Corriere del Mezzogiorno” con recensioni e racconti. Ha insegnato scrittura creativa all’Università di Salerno. Ha fondato e conduce dal ’98 il laboratorio di scrittura creativa “L’officina del Racconto”.                                                             



.....Ho stentato a riconoscerla. Non ha niente del ritratto del salone, quel dipinto da morta. Che fine hanno fatto il pallore mortale, le occhiaie profonde, le unghie violacee?

Davanti a me - stendo a crederci - una donna ancora giovane, non certo quella sfiorita del quadro. È in giardino, sotto il pergolato, tra anemoni e begonie, seduta a un tavolo di pietra. Ha fianchi generosi, viso florido, pelle liscia e luminosa, labbra carnose...